Sentiero Basso, Val di Blenio

Serravalle

Prima tappa: Biasca – Acquarossa
La prima tappa del Sentiero basso conferma l’avvincente carattere di questa escursione che, facile e comoda, è adatta ad ogni età e avvicina l’escursionista alla natura, all’arte, alla storia e alla vita di una valle…
Lasciata Biasca si arriva alla Leggiuna, luogo molto interessante per gli appassionati di avifauna. Si arriva poi a Semione, dove si può visitare il museo dei minerali e dei fossili e ammirare la cappella dei Morti affrescata nel XV secolo da pittori seregnesi.

Seconda tappa: Acquarossa – Olivone
La seconda tappa del Sentiero basso, che comincia ad Acquarossa, permette all’escursionista di entrare in contatto con la natura, la storia, l’arte, le tradizioni, i paesi e la gente della Valle di Blenio. E’ un itinerario che si snoda lungo sentieri, carraie e strade, e non presenta alcuna difficoltà di percorso, rivelandosi sempre agevole. Poco dopo il ponte sul Brenno, si lascia la strada carrozzabile prendendo il sentiero che sale a Lottigna e che, a un dato momento, sfiora le terme di Acquarossa, chiuse ormai da anni. Il pretorio di Lottigna, considerato il “più prezioso monumento araldico del Cantone”, fu costruito nel XVI secolo da Gian Domenico Cima di Aquila, che lo donò poi, nel 1550, al baliaggio di Blenio per farne la sede dei Landfogti.

IL TESTO COMPLETO DELL’ARTICOLO SARA’ PUBBLICATO SU TICINO PASSION SPORT

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: